PER GIULIA

PER GIULIA

 

NON CI SONO PAROLE…
Giulia credeva nell’istruzione e riponeva le sue speranze e i suoi sogni in quella laurea che le avrebbe consentito di iniziare una nuova fase della sua vita, di entrare nel mondo del lavoro e di raggiungere l’indipendenza tanto desiderata. Il sogno di Giulia è lo stesso di tante donne che, come lei, non possono realizzarlo per colpa di uomini che spezzano le loro ali, calpestano i loro desideri, decidono della loro vita e della loro morte.
In Italia ogni tre giorni una donna muore per mano del proprio marito, o fidanzato, o ex.
Diciamo BASTA!
L’IISS Falcone di Loano organizzerà nei prossimi giorni una manifestazione sul tema delle violenze contro le donne per esprimere in modo concreto la propria vicinanza alla famiglia della giovane Giulia, e per sensibilizzare tutti.
L’evento si pone in continuità con la mostra allestita dall’IISS Falcone in collaborazione con il Comune di Loano. Siete quindi invitati a visitare l’esposizione degli alunni dell’istituto Falcone, posta nella Sala del Mosaico di Palazzo Doria, dal titolo “Cornici narrative: metamorfosi della violenza nell’arte”.