Archivi categoria: PON: ARTICOLI

PON: Rifugio Pian dei Corsi Rialto

Si è concluso il modulo E del progetto PON “La scoperta del territorio attraverso il gioco” e non poteva che concludersi in bellezza con una gita didattica e di svago di due giorni presso il Rifugio e Vivaio Forestale “Pian dei Corsi” in località Rialto sulle montagne del Finalese.

Il Rifugio situato sul tracciato dell’Alta Via dei Monti Liguri a 850 m di altitudine, raggiungibile anche in auto, all’interno del Vivaio Pian dei Corsi, gestito dagli esperti botanici Simona e Fabrizio è dotato di 28 posti letto e servizio di ristorazione, esercita la funzione di ristoro ed accoglienza per gruppi e famiglie e promuove attività didattiche, culturali e sportive.

Il Vivaio Forestale di Pian dei Corsi (Rialto, SV) è una vera e propria oasi naturalistica di tre ettari e laboratorio a cielo aperto situato nella zona montana interna al finalese e gestito da Fondazione CIMA dal 2012.

 

 

PON: Matematica e Metacognizione

AL FALCONE DI LOANO UN PROGETTO INNOVATIVO DI MATEMATICA E METACOGNIZIONE

Per la Classe I A del Liceo Scientifico Opzione Scienze applicate dell’Istituto  “Giovanni Falcone”  di Loano parte il Progetto Europeo sulle Competenze di base  con il Modulo dedicato all’apprendimento potenziante della matematica.

Il corso, della  durata di 30 ore, coinvolgerà la dott.ssa Paola Ricca, esperta in metacognizione e matematica, ideatrice del metodo FreeNauta per l’apprendimento positivo, e la professoressa Emila Stoppioni nel ruolo di tutor.

Si tratta di progetto di frontiera sotto diversi punti di vista. In primo luogo, si propone di mettere i *processi mentali di ogni studente al centro del percorso di apprendimento. Ciò significa che in aula, mentre si affronteranno quesiti e problemi matematici, al tempo stesso si cercherà di dare qualche risposta a una delle domande più stimolanti per ognuno di noi: come funziona la mia mente? Quali sono le mie aree di forza?  Qual è il mio stile di apprendimento? Con quali strategie imparo meglio? Cosa mi aiuta ad ricordare meglio?

Alla fine del percorso, quindi, a fianco alle competenze matematiche potenziate, ogni partecipante avrà rinforzato anche la propria auto-consapevolezza, una risorsa cruciale nello studio e nella scuola. Un secondo aspetto distintivo del programma, su cui la classe ha avuto modo di indagare già dal primo incontro, è l’idea di “scambio”. I ragazzi hanno punti di vista diversi, strategie risolutive che possono migliorare e rafforzarsi grazie allo scambio di opinioni. Per questo motivo, i partecipanti assumeranno a turno il ruolo di tutor dei compagni, imparando che la matematica non è solo “qualcosa che so fare”, seguendo un dato procedimento che ho memorizzato, ma che è anche una competenza che posso condividere con altre persone, mettendo a disposizione dell’altro ciò che ho capito e scoprendo che, così facendo, imparo meglio anche io. A livello di contenuti, un ruolo particolare avrà il tema della relazione tra emozioni e apprendimento, oggi considerata da molti *il cardine delle strategie di potenziamento, * e sulla quale si ha purtroppo sempre poco tempo per intervenire. Grazie a queste ore, i ragazzi potranno iniziare a comprendere in che modo le emozioni influenzino l’apprendimento. Acquisiranno, inoltre, strumenti per moderare le emozioni disturbanti e per superare stati di ansia o simili. A livello di struttura delle attività, il percorso si svolgerà attraverso  la soluzione in aula di problemi in piccoli gruppi, con l’aggiunta di una sfida settimanale (un quesito un po’ più fantasioso e articolato),che i ragazzi potranno affrontare a casa individualmente, tra un incontro e il  successivo. In questo modo si riducono al minimo le lezioni frontali e si usa il tempo in aula per un confronto che generi valore nell’apprendimento. Per favorire la discussione e la riflessione, saranno usate le carte  del* *Gioco di Allenamento Metacognitivo Super-ME di FreeNauta, ideato dalla  docente, dott.ssa Ricca, che permetterà agli alunni di misurare, in un‘campionato’ settimanale, la crescita delle proprie capacità meta cognitive. Infine, il nostro sogno: per alcuni  partecipanti,  in base a un sondaggio anonimo svolto nel primo incontro, la matematica è  “bella”,”utile” e“logica”, mentre per altri è ”noiosetta” o addirittura “niente”. Il corso avrà raggiunto il suo obiettivo quando ogni ragazzo vedrà la matematica, e l’apprendimento in generale, come… “un buon amico che sono felice di incontrare ogni giorno”.

PON: Autodifesa

Martedì 30 ottobre e 6 Novembre con il Maestro Antonio Musuraca i nostri ragazzi hanno effettuato due lezioni di difesa personale.

L’obiettivo dell’incontro è stato quello di provare a riconoscere una situazione di pericolo ed imparare a  saperla gestire.

È stata svolta una parte iniziale di riscaldamento ludico, fisico ma soprattutto psicologico, per portare i ragazzi ad una situazione meno rigida e più rilassata per far sentire tutti più partecipi. Il Maestro ha poi presentato alcune situazioni di  pericolo con le possibili soluzioni per evitare lo scontro. Sono state provate tecniche, strategie  e tattiche  combinabili tra di loro per la difesa contro aggressioni e/o attacchi, a livello fisico, psicologico e verbale .

Tutti i ragazzi si sono esercitati in palestra  riuscendo a soddisfare il loro istruttore, nonostante il poco tempo a disposizione.

PON: “Alla scoperta del territorio” Estate continua…..

Continuano le avventure per gli studenti del progetto “Alla scoperta del territorio” ……….

Un ringraziamento agli istruttori, Carlo istruttore e responsabile della pista di atletica di Boissano, Aldo Canopoli istruttore di tiro con l’arco e responsabile del maneggio di Toirano, Beatrice ed Elena istruttrici di equitazione.

 

 

PON: “Alla scoperta del territorio” Estate

E’ tempo di vacanza, è tempo di mare e non solo, gli studenti del progetto “Progettiamo il nostro futuro” sono andati “Alla scoperta del territorio” da una prospettiva del tutto nuova, grazie al presidente della Federazione Italiana Vela di Loano ed ai suoi istruttori, hanno potuto non solo osservare il territorio dal largo della costa ma imparare le basi della navigazione a vela attraverso un vero e proprio corso durato un intero pomeriggio.

Ovviamente non poteva mancare la visita alle Grotte di Toirano dove gli studenti hanno ammirato le meravigliose formazioni calcaree immerse in specchi d’acqua cristallina e grazie alla guida scoprire che erano abitate per millenni dagli orsi delle caverne prima e dagli uomini del paleolitico dopo, 12000 anni fa.

 

 

 

“Investiamo sul nostro futuro”

Prosegue il progetto “Investiamo sul nostro futuro” dove un gruppo di studenti , alla scoperta del territorio, si cimentano in diverse attività. Dopo aver visitato il territorio dei comuni di Borghetto, Loano, Boissano e Balestrino nei loro borghi, passeggiate cittadine alla scoperta della cultura locale ed escursioni collinari, venerdì 11 maggio hanno effettuato una visita alla Biblioteca “Baccio Emanuele Maineri” di Toirano per assistere alla mostra “Bambini artisti” allestita con la collaborazione della Scuola dell’Infanzia Simone Stella di Loano, mentre venerdì 18 maggio sono stati protagonisti di una esperienza di lettura ad alta voce in giro per le vie di Loano ispirata alla manifestazione LOALEGGE.

Da Balestrino a Toirano

Dieci chilometri!
Il progetto “Investiamo sul nostro futuro” ci ha portati, per la terza tappa, sulle colline dove sovrasta imponente il castello dei marchesi del Carretto (XII Secolo) nel Comune di Balestrino.

>> COMTINUA A LEGGERE …..

Dopo aver accumulato energie sufficienti con un bel piatto di ravioli e un’abbondante porzione di gelato il tutto fatto in casa, siamo stati accolti dal Vicesindaco del Comune di Balestrino che ci ha condotto presso le stalle d’epoca ristrutturate ed ora sede di convegni. Dopo un’accurata presentazione storica  e dei progetti di ristrutturazione dell’intero borgo, il gruppo si è messo in cammino in direzione del Comune di Toirano seguendo il sentiero utilizzando i tracciati GPS studiati il giorno prima ma sempre con la supervisione della guida turistica di Loano Roberto esperto escursionista. Nonostante qualche piccolo ostacolo da superare, causa anche l’inesperienza sull’attrezzatura ed abbigliamento da usare, dopo una repentina discesa e il camminare lungo il fianco del torrente Barescione , siamo giunti a Toirano dove non poteva mancare il tradizionale percorrere del Caruggio del Borgo, famoso per la festa dei Gumbi che si tiene nei primi giorni del mese di agosto, e la visita al Museo Etnologico che preserva la storia contadina della valle come ad esempio strumenti del XVII secolo per la raccolta e la spremitura dell’oliva.

Da Boissano a San Pietrino

Dopo il briefing di martedì 6 marzo in aula informatica , continua la scoperta del territorio con il progetto “Investiamo sul nostro futuro” che ci ha portati nel comune di Boissano. Venerdì 9 marzo nonostante le condizioni meteo non proprio favorevoli, il gruppo, accompagnato da Roberto, guida locale, salendo attraverso la mulattiera tra i resti delle case Fossae, è giunto al prato dove sorge la chiesa di San Pietrino a 477 metri. Tra interessanti informazioni sulla pastorizia locale e attività di tracking il percorso si è concluso nella bellissima piazza Gilberto Govi del comune di Boissano.

>> CONTINUA …

 


Da Borghetto a Loano

Sabato 17 febbraio primo appuntamento con la scoperta del territorio locale attraverso il progetto “Investiamo sul nostro futuro“. Il gruppo guidato dalla Prof.ssa Sorbera e dalla Prof.ssa Barisone ha percorso il tragitto che congiunge il Comune di Borghetto S.S. al Comune di Loano, alternando momenti di conoscenza culturale a momenti di svago e divertimento. Partendo dal Palazzo Pietracaprina sede del Comune di B.S.S. dove il Prof. Viara Presidente del forum culturale di Borghetto S.S. ne ha illustrato la storia, costeggiando il mare attraverso la passeggiata che collega Borghetto a Loano gli studenti hanno visitato il Museo del Mare e il Porto di Loano dove sono stati accolti dalla Guardia Costiera che li ha intrattenuti con un documentario sulle attività svolte e sui percorsi da seguire per intraprendere questa affascinante carriera. Dopo la visita a Palazzo Doria sede del Comune d Loano la mattinata si è conclusa con un ristoro.

Giovedì pomeriggio 22 febbraio gli studenti saranno impegnati in un primo appuntamento informatico per elaborare la documentazione acquisita di foto e video e per programmare la prossima uscita che sarà un escursione tecnica tra Boissano e S. Pietrino.