Archivi categoria: ARCHIVIO ARTICOLI

Welcome Falcone: FOTO

PROGETTO WELCOME FALCONE: METACOGNIZIONE
FOTO

1A COSTRUZIONI AMBIENTE E TERRITORIO E GRAFICA

 

1B AMMINISTRAZIONE E MARKETING

1B GRAFICA

1B LICEO

1G AMMINISTRAZIONE FINANZA E MARKETING

1C AMMINISTRAZIONE FINANZA E MARKETING

1C SISTEMA MODA

1E AMMINISTRAZIONE FINANZA E MARKETING

1E SISTEMA MODA

1E TURISMO

Lezione sulla passeggiata Loano per il corso CAT

Lezione sulla passeggiata mare di Loano per gli allievi del corso CAT

La fortuna di avere lo splendido litorale di Loano a pochi passi dalla scuola, la disponibilità e preparazione dell’ ing. Alessandro Chini, progettista e Direttore dei lavori di ripascimento del litorale di ponente di Loano e una fantastica giornata di sole di fine aprile e voilà la lezione è servita.

Gli allievi delle classi 3^ e 4^ CAT oggi 29 aprile hanno partecipato a una lezione illustrativa a margine del cantiere marittimo in attività sulla spiaggia mediante il quale si sta perseguendo un ampliamento e consolidamento dell’arenile, che, con le mareggiate di intensità eccezionale del 2018 e 2019, è stato pesantemente eroso.

Massi di dimensioni ragguardevoli sono sistemati, anche con l’utilizzo di pontoni galleggianti e grandi macchine di movimento terra, in modo da costituire una diga soffolta la cui finalità sarà proteggere la sabbia del litorale dal moto ondoso.

L’ing. Chini ha illustrato tutta l’attività di tracciamento delle opere, verifica e monitoraggio dei lavori che viene svolta anche mediante utilizzo di droni, rilievi satellitari, scansioni laser 3D e tecnologie avanzate, per una riuscita perfetta del progetto e un controllo approfondito di tutte le fasi.

Lavori di questo tipo costituiscono anche una interessante prospettiva lavorativa per i nostri ragazzi che si stanno affacciando al mondo del lavoro.

Figure tecniche come il diplomato CAT, ex Geometra, con ottime competenze tecniche e tecnologiche sono molto ricercate in questo momento dal mondo del lavoro, ora più che mai fluido e in rapida evoluzione.

Un grazie sentito all’Ing. Alessandro Chini per aver condiviso con i nostri ragazzi le sue appassionate competenze tecniche e per aver dedicato alla nostra attività didattica una parte del suo tempo.

Gruppo Radio Falcone

Istituto di Loano riceve via libera ministeriale per trasmettere su bande radioamatoriali: avviato il progetto Gruppo Radio Falcone

L’obiettivo: “Portare a conoscenza dei giovani i vari sistemi di telecomunicazioni, le loro modalità applicative, specie nel campo della protezione civile e dei radioamatori”

Loano. Da qualche mese, presso l’istituto Falcone di Loano, si sta realizzando il progetto “Gruppo Radio Falcone” attivato dai professori Renzo Bozano (in radio IW1QOB) e Francesco Imbesi (in radio IK1HLG), grazie ai quali, essendo entrambi radioamatori, la scuola ha ricevuto il nominativo ministeriale per poter trasmettere sulle bande radioamatoriali.

“Tale iniziativa – spiegano dall’istituto loanese -, inserita anche nelle attività di Pcto, ha come obiettivo quello di portare a conoscenza dei giovani i vari sistemi di telecomunicazioni, le loro modalità applicative, specie nel campo della protezione civile e dei radioamatori in particolare”.

“Nelle ultime settimane gli studenti hanno vissuto due nuove interessanti esperienze: la visita alla sezione ARI di Loano e la partecipazione al contest ‘110 anni SOS dal Titanic’. In merito alla prima attività, gli alunni iscritti al gruppo hanno trascorso il pomeriggio del 22 febbraio recandosi nella sede della sezione ARI di Loano, dove hanno ricevuto i saluti del sindaco di Loano, Luca Lettieri, che, tra l’altro, ha illustrato come, in occasione di calamità naturali sul territorio loanese, sia stato determinante l’intervento di protezione civile dei radioamatori, e quelli del presidente della sezione Tony Gallo” aggiungono.

“Sempre in questa occasione gli alunni hanno potuto visionare da vicino apparecchiature di vario tipo e osservare, con grande interesse e partecipazione, le diverse tipologie di antenne utilizzate dalla sezione (che sotto il profilo teorico avevano avuto modo di conoscere durante le precedenti lezioni) grazie alla presenza di diversi soci della sezione – proseguono dall’istituto Falcone -. La seconda esperienza, che si è appena conclusa, ha riguardato la partecipazione al contest tra radioamatori di tutto il mondo, attivato per il 110° anniversario dell’affondamento del Titanic, dove, grazie all’ utilizzo della radio presente a bordo del transatlantico, si sono riusciti a salvare centinaia di naufraghi (radio peraltro brevettata da Guglielmo Marconi pochi anni prima, nel 1897)”.

Appena venuti a conoscenza di questa iniziativa, tutti i componenti del G.R.F. hanno manifestato con entusiasmo il desiderio di partecipare: a questo scopo sono state attivate tutte le procedure burocratiche per ottenere un nominativo speciale che, ironia della sorte, è stato IY1TIT, attribuito per la prima volta in assoluto all’Istituto Falcone di Loano. I risultati dell’attività sono stati eccellenti: in 10 giorni sono stati collezionate 5.000 richieste di contatto provenienti da oltre 85 Paesi stranieri, il più distante dei quali si è collegato da 18.317 Km (nella foto alcuni alunni del G.R.F. che si sono alternati alla Radio e al computer per memorizzare i collegamenti effettuati)”.

“A questo punto è doveroso ringraziare alcune persone, grazie alle quali questa iniziativa ha avuto successo – concludono dall’istituto -. Il G.R.F. ringrazia innanzitutto la dirigente scolastica Ivana Mandraccia per il sostegno all’iniziativa, il sindaco di Loano Luca Lettieri, l’Associazione radioamatori italiani, sezione di Loano, nella persona del suo presidente e dei soci, radioamatori veterani, che hanno assistito i ragazzi durante tutto il contest oltre ad aver messo a disposizione, in uso gratuito, un apparato ricetrasmittente in onde corte e la relativa antenna. Infine un ringraziamento di cuore a Claudio Cordeglio, esperto di informatica, che ha fornito uno speciale software in grado di rendere visibile online e just-in-time ogni collegamento effettuato. Naturalmente l’avventura continua”.

Concorso Cgil Savona “Il lavoro al giorno d’oggi”

“Il lavoro al giorno d’oggi”, premiati i vincitori del concorso indetto da Cgil Savona con le scuole

Coinvolti 88 studenti per 52 elaborati nelle classi quinte del liceo artistico “Martini” e del “Mazzini-Da Vinci” di Savona e del “Falcone” di Loano.

Mercoledì 09 febbraio, si è conclusa la consegna dei premi relativa al concorso provinciale “Il lavoro al giorno d’oggi”, partito lo scorso ottobre, indetto dalla Camera del Lavoro CGIL di Savona, in occasione del 120°compleanno, e rivolto alle studentesse e agli studenti delle classi quinte degli Istituti di Secondo Grado della provincia di Savona.

Il concorso si proponeva di porre l’attenzione sui temi del mondo del lavoro, le sue problematiche, i cambiamenti, le tutele, focalizzando l’attenzione su un tema che si qualifica per la sua urgenza, cruciale per la vita economica, le realtà produttive del paese, per la vita sociale e per la realizzazione delle persone. L’obiettivo era quello di acquisire le impressioni, le percezioni, valutazioni e riflessioni, speranze degli studenti rispetto al mondo del lavoro.

Al concorso hanno partecipato 52 elaborati, per un totale di circa 88 studenti, tra singoli e gruppi, provenienti dal Liceo Artistico “Arturo Martini” e dall’ Istituto “Mazzini – Da Vinci” di Savona e dall’Istituto “Giovanni Falcone” di Loano.

Le condizioni epidemiologiche non hanno consentito di realizzare un’unica cerimonia di premiazione e per tale motivo prima il 3 febbraio presso l’aula magna del Liceo “Chiabrera Martini” e oggi 9 febbraio presso l’Istituto “Giovanni Falcone” a Loano, sono stati consegnati i premi ai vincitori annunciati nella videoconferenza di chiusura del concorso dello scorso 22 dicembre.

La giuria ha espresso giudizi positivi su tutti gli elaborati che variavano dal saggio breve, al lavoro videografico, al dipinto, alla scultura all’elaborato grafico e audio.

Il primo premio è stato conferito all’opera artistica “Morire per Vivere” di Orsola Bruzzone, Ilia Romano e Giorgia Olla della 5Q del Liceo Artistico “Arturo Martini”. Il secondo premio è andato all’elaborato grafico dal titolo “Ingranaggio del Lavoro” realizzato da Deborah Mercanti e Camilla Garufo della 5B indirizzo Grafica e Comunicazione dell’Istituto “Giovanni Falcone” di Loano e al terzo posto l’elaborato grafico di Federica Vallarino e Anita Manca della 5D Istituto “Mazzini-Da Vinci” dal titolo “Appesa ad un filo”.

Vista la vastità di aspetti trattati dai ragazzi, la giuria ha assegnato anche quattro riconoscimenti speciali conferiti per l’efficacia comunicativa e l’impatto emozionale di opere ed elaborati che hanno approfondito argomenti come il Burnout, la disoccupazione, le morti bianche.

“Un sentito ringraziamento ai Dirigenti Scolastici, per aver permesso questa iniziativa, a tutti i docenti che hanno supportato i ragazzi nella realizzazione degli elaborati e a tutti gli studenti che hanno preso parte al concorso, che si sono impegnati dimostrando di possedere competenze proprie del loro indirizzo di studio espresse con passione e una spiccata capacità di far riflettere” affermano dalla segreteria generale di Cgil Savona, Andrea Pasa, Antonella Incerti, Fausto Dabove e la funzionaria organizzativa Tiziana Minuto.

Firma e assenze registro in DDI

  • In caso di Smart Working del DOCENTE la firma da apporre in Tipologia Lezione è: Didattica Digitale Integrata.
  • In caso di DDI della CLASSE o SINGOLI ALUNNI (solo da browser) il docente della prima ora o in successione deve procedere come segue: Menù > Registro > Gestione Fuori Classe > Selezionare la classe > Cliccare su Aggiungi > Compilare le indicazioni (anche per periodi). Da App. il fuori classe è attivabile solo per il giorno della firma.
  • Le assenze degli studenti nelle singole ore della giornata vengono gestite come ingressi e uscite.

Il Falcone di Loano in contatto con lo spazio

Gli studenti al lavoro per “fotografare” la Stazione Spaziale Internazionale

Il gruppo GRF (Gruppo Radio dell’istituto Falcone di Loano) guidato dai professori Renzo Bozano e Francesco Imbesi e composto da alunni del liceo scienze applicate e del corso SIA del settore economico, ha partecipato all’attività promossa da ARISS (Amateur Radio on the International Space Station) che consente agli studenti di tutto il mondo di provare l’emozione di intrattenere contatti diretti con i membri dell’equipaggio della Stazione Spaziale Internazionale e di sentirsi totalmente coinvolti nel lavoro di esplorazione dello spazio.

Nell’ultima settimana di dicembre 2021 il team di cosmonauti russi ha promosso un’attività di trasmissioni di immagini attraverso il sistema SSTV (slow scan television ovvero un sistema di trasmissioni di immagini televisive a scansione lenta) aventi come tema “Le esplorazioni lunari”.

Il compito assegnato agli studenti è stato quello di calcolare con esattezza il momento del passaggio sull’orizzonte visibile della stazione orbitante, di predisporre le opportune antenne, di manovrare i necessari apparati di ricezione e gli appositi programmi di conversione delle immagini ed infine di ricevere almeno 3 foto nitide su un totale di 12 trasmesse.

Il lavoro di monitoraggio ha richiesto concentrazione e precisione poichè il tempo totale durante il quale la Stazione Spaziale ISS era “visibile” al campo radio durante il passaggio sul nord Italia è stato di soli 6 minuti. I componenti del gruppo GRF, dopo aver portato a termine il compito assegnato, hanno quindi fornito prova dell’avvenuta ricezione, trasmettendo via mail al team russo di terra copia delle foto ricevute.

In cambio del loro operato gli studenti dell’istituto loanese hanno ottenuto, come riconoscimento all’impegno e alle capacità dimostrate, un attestato di partecipazione e una foto ricordo dell’attuale equipaggio della Stazione Spaziale Internazionale fornita dall’associazione Indonesiana.

Il Falcone al XXV° Itinerario presepi di Toirano

Anche l’Istituto Secondario Superiore “G. Falcone” di Loano è presente alla venticinquesima edizione del noto “Itinerario dei Presepi” di Toirano con un’allestimento curato da una rappresentanza di allievi facenti parte del neonato gruppo di atleti di nuoto paralimpico.

Con l’assegnazione del numero 174,visionabile in “ Località Mulini”(dal parcheggio dietro alla Farmacia, salita pedonale verso la Certosa) è uno degli oltre 200 presepi della rassegna diffusa allestita per le vie del borgo e delle borgate con l’attenta regia di Orlando Boccone responsabile del Museo Etnografico della Valle Varatella.

Spiega l’allievo di quarta A indirizzo Turistico Tommaso Guido “ L’idea ci è venuta negli spogliatoi della piscina del Doria Nuoto di Loano dove ogni martedì ci rechiamo per l’attività di nuoto scolastica, da quest’anno con il supporto del Comitato Paralimpico Regionale che ha visto la genesi,grazie ad un progetto integrato, di una squadra di nuotatori del Falcone tesserati .Mio nonno, Vincenzo Dicola, era un appassionato di presepi e mi ha lasciato la sua ricchissima collezione di manufatti. Si pensava di fare un presepe a scuola ma poi, avendo svolto quest’estate attività di PCTO(ex alternanza scuola-lavoro)presso il Museo Etnografico di Toirano abbiamo deciso di supplicare ad Orlando un posto nel XXV° Itinerario ed eccoci qua!”

“Dopo diversi sopralluoghi abbiamo scelto i materiali consoni a rappresentare la località Mulini che ci era stata assegnata e ci siamo messi all’opera”

Vi invitiamo quindi a Toirano ed al suo Itinerario fino all’Epifania compresa sperando che il nostro messaggio di un Istituto Superiore attento al territorio, in rete con le associazioni e gli enti locali possa essere un Valore per l’intera Comunità come lo è per il nostro gruppo inclusivo.

Prof. Luca Malvicini